V BVCX.png

XVIII CONVEGNO INTERNAZIONALE AADPD CONGIUNTO 

25° OPIFER in memoria di Sergio Caruso

"Violenza di genere e trauma. Prospettive Psicoanalitiche"

22-23-24 ottobre 2021

Evento in WEBINAR

 

24 Ottobre

Ore 19:15 Paolo Ferrari

                   Il trauma (psicologico e politico) come impropria saturazione                             d’una ferita che sa generar pensiero.

Ore 19:30 Erika Carretta Performer

                   da: Io dimentico/Oblida. Della dimenticanza estrema di P. Ferrari.

                   Regia Erika Carretta e Aurelio Colombo

Abstract

 

Si pongono sotto osservazione e analisi alcuni concetti desunti dalle scienze psicologiche, in particolare dallo studio dell’apprendimento e della memoria in campo sperimentale e dalla prassi quotidiana nella condizione d’una psicoterapia basata sull’apertura d’un fondamento capace di vuoto generativo (assenza).

Si mettono in evidenza espressioni di nuovo conio, idonee a rappresentare in modo congruo alcune condizioni patologiche che emergono in seguito ad eventi traumatici.

 

Impropria saturazione d’una ferita che sa pensare è quella condizione che si verifica nell’evento traumatico a causa della quale l’attività psichica è sottoposta a un’eccessiva carica di stimolo (negativo), che incide in modo nocivo – simile a una grave intossicazione – sui sistemi (psichici e somatici) adibiti all’espressività razionale ed emotiva. La psiche è ricolma in eccesso d’un’occupazione anomala: risulta impedito il requisito fondamentale che le è proprio, quella relazione con l’alterità che scaturisce attingendo alla fonte naturale d’uno spazio beante, ferita propria dell’umano (l’Aperto di Agamben). Come deriva dal concetto di caos originario (Chaos) nella specifica accezione di “spazio beante” e “dischiusura” in Esiodo (Teogonia), prima di assumere il più tardo significato di “disordine”.

L’apertura a fondamento (assenza o vuoto) è inibita a causa d’un’alterazione del sistema psichico e pensante in generale, in particolare simbolico e astratto, con la conseguente incapacità di scelta e discriminazione adeguate, con la perdita talvolta dell’interezza della coscienza di sé.

Scarica la locandina e il programma:

Abstract (Ita-Eng)