L'iniziativa fa seguito alla manifestazione conclusiva per il XXVII Premio Lorenzo Montano 2013 e al concerto con le composizioni musicali appositamente scritte per i vincitori che si è tenuto a novembre alla Biblioteca Civica di Verona.

L’idea di una Giornata di Musica - e – Poesia da tenersi a Milano nasce dalla collaborazione tra il Centro Studi Assenza e il suo direttore Paolo Ferrari – poeta e musicista -, la Rivista di Poesia e Ricerca Letteraria Anterem, e il collettivo di compositori e interpreti Motocontrario Ensemble.

Le composizioni per i vincitori del Premio Lorenzo Montano saranno proposte accanto ad altre composizioni di musica e poesia, con la partecipazione di poeti e musicisti provenienti da diverse città italiane e di Erika Carretta (performer).

Nel corso del pomeriggio Flavio Ermini interverrà a proposito del volume di poesie (1989 – 2014) di Paolo Ferrari I colpi del-Nulla. Poesie dell’Inconoscibile. Con-il segno - (meno) in uscita con ObarraO Edizioni in occasione  del Salone del Libro di Torino.

E' previsto un intermezzo con “le squisitezze” del Luogo di Aimo e Nadia.

Scopri di più sul sito di Anterem al link: https://www.anteremedizioni.it/giornata_di_musica_e_poesia

 

Biografie

 

 

Luigi Bruzzone (Savona, 1954) Pianista e compositore, perfeziona gli studi di musica classica con la pianista concertista Lisetta Carmi, grazie al contatto creato dal cugino pittore Emilio Scanavino. Inizia la sua attività professionale di pianista jazz, in seguito apre un jazz club a Salice Terme dove collabora con i migliori jazzisti italiani e con star internazionali come Chet Baker e Archie Shepp. Oltre a proseguire l’attività concertistica in teatri, locali e festival, svolge da circa otto anni con Paolo Ferrari un’intensa attività di studio e ricerca sulla Musica in-Absentia.


Erika Carretta Scenografa, costumista e performer. Membro dell’èquipe multidiciplinare di ricerca del Centro Studi Assenza di Milano. Conduce una specifica ricerca sui linguaggi e le discipline del teatro in-Assenza diretta da Paolo Ferrari nelle recenti opere Almet dei-chiari giorni-della-fine (2010-2011), Io-Dimendico/Oblida della dimenticanza estrema (2011-2012), Teorema in Absentia, Evoluzione!, Preambolo al nulla. Insieme partecipano a varie manifestazioni culturali tra cui nel 2012 Lezioni d’indisciplina al Teatro Out Off, il Milano Clown Festival, Oca Officine Creative Ansaldo e I cantieri di Radio Tre. Come scenografa e costumista ha lavorato per il Teatro Filodrammatici di Milano, Il Teatro alla Scala di Milano, Slovene National Theatre, Jaunimo Theatre Vilnius (Lituania), Teatro Out Off di Milano, Festuge di Holstebro (Danimarca).


Flavio Ermini (Verona, 1947), poeta e saggista. Tra i suoi ultimi libri: Il compito terreno dei mortali (2010), Il secondo bene (2012), Essere il nemico (2013). Dirige la rivista di ricerca letteraria “Anterem”. Fa parte del comitato scientifico della rivista internazionale “Osiris” (Università di Deerfield, Massachusetts). Per Moretti&Vitali cura la collana di saggistica e narrativa “Narrazioni della conoscenza”. Collabora all’attività culturale degli “Amici della Scala”. Partecipa a seminari e convegni, soprattutto in materia di poetica, in molte istituzioni accademiche italiane e straniere. I suoi testi sono tradotti in francese, inglese, russo, slavo, spagnolo.


Paolo Ferrari Artista-scienziato, musicista e umanista, studioso delle attività nervose superiori, in particolare dell’Asistema in-Assenza. Fonda nel 1981 a Milano il Centro Studi Assenza. Collabora con musicisti di area classica, jazz e pop con i quali sviluppa i nuovi procedimenti interpretativi e compositivi. Nel Teatro del Centro Studi Assenza nascono i concerti di Musica in-Absentia. Da oltre tre anni, in qualità di regista e musicista-compositore lavora con la performer Erika Carretta, principale interprete della sua opera letteraria e teatrale. Tiene mensilmente Seminari teorici in-Absentia ai quali intervengono anche alcuni musicisti in diverse fasi tra i quali Luigi Bruzzone come pianista compositore delle espressività di varia origine inserite nell’area specifica in-assenza.
Nel 1999 vince con Vittorio Zago il I premio al Concorso Internazionale di Composizione Musicale "Città di Pavia" e il 4° Concorso Internazionale “Alice Bel Colle” nel 2005. Autore di Astratta Commedia (Premio Navarro 1998 per il teatro) ne compone anche la musica per la messa in scena (2001). Come artista-scienziato si occupa delle nuove interrelazioni tra architettura, arte, scienza, musica e territorio con la realizzazione di installazioni site-specific indirizzate alla qualità del vivere-pensare. Ha pubblicato articoli, saggi scientifici e opere letterarie. Scrive e mette in scena quale regista le opere teatrali Almet/dei chiari-giorni-della-fine e Io-dimentico/Oblida e ne cura la parte musicale. Vince il XXII Premio Lorenzo Montano – Sezione Raccolta Inedita e il XXVII Premio Lorenzo Montano - Sezione prosa inedita. Ha pubblicato il saggio-poema Homo Abstractus (2012) e i CD musicali Unlikely Metamorphoses con Luigi Bruzzone (2012) e In-Absence Evolution! (2014) con Erika Carretta.


Alessandra Greco è nata a Roma nel 1969. Scrive poesie/prosa per letture o performance dal 1997, anno in cui si trasferisce definitivamente a Firenze, dove vive e lavora. Raccolte e plaquette fuori commercio: La memoria dell'acqua_Grésil sur l'eau pour faire des ronds, 2013, raccolta inedita, in Libro d'Autore, finalista al Premio Montano XXVII ed., Anterem, Verona 2013. Press Soundtrack_Colonne sonore dalla cronaca, Racconti brevi, ed. Quaderni di Cantarena n° 25, Genova, 2012. Oltre da Me, Poema in versi e prosa, ed. Quaderni di Cantarena n° 24, Genova, 2011. TWINS – A strange dialog between two strange Twins – Coreografia fantastica sulla riproduzione del desiderio in Libro d’Autore, aprile 2010. 1998-2006 Raccolta di poesie, ed. Quaderni di Cantarena n° 11, Genova, settembre 2006. Muta Quadra Raccolta di poesie, ed. Quaderni di Cantarena n° 4, Genova, gennaio 2003. 2001 testi scelti, Raccolta di poesie in Libro d’Autore, marzo 2002.


Davide Valecchi È nato nel 1974 a Firenze. In campo musicale ha fatto parte di vari gruppi fin dall'adolescenza, spaziando tra rock, elettronica e sperimentazione e dedicandosi principalmente alla chitarra elettrica, ai sintetizzatori e ai sampler/sequencer. Dal 2003 fa parte, come chitarrista, del gruppo gothic rock Video Diva. Con lo pseudonimo di aal (almost automatic landscapes) invece, a partire dal 2001, ha intrapreso un percorso di ricerca sonora in campo
elettro-acustico, concreto, elettronico e ambient, toccando anche territori drone e industrial.
Ha pubblicato lavori per varie etichette anche in collaborazione (con Logoplasm, Adriano Zanni/Punck, Matteo Uggeri/Sparkle In Grey e altri). Dal 2011 i temi della ricerca del progetto aal sono stati spesso destinati alla sonorizzazione dal vivo di eventi performativi legati alla poesia. Nel 2013 ha iniziato una collaborazione con il vocalist e musicista Luigi Maria Mennella, dando vita al progetto H2R, che unisce le sonorità di aal all’eclettismo vocale e strumentale di Luigi, conosciuto anche per i suoi progetti di lunga data Furvus, En Velours Noir e F.ormal L.ogic D.ecay. Gruppi e progetti del passato (recente e meno) comprendono: Downward Design Research, Jakobkreutzfeldtstraum, elektrowerkzeuge, GF93, Libera Mens.
Sul versante letterario invece ha pubblicato la raccolta poetica Magari in un'ora del pomeriggio (2011, Fara Editore). Altre poesie sono presenti in antologie uscite per Fara, Le Voci della Luna, Liminamentis, DeComporre e vari blog letterari. Nel 2010 ha partecipato alla stesura del romanzo di fantascienza L'archivista (con Paolo Frusca), finalista al Premio Urania Mondadori. Collabora alla realizzazione di eventi legati alla poesia, alla musica, alla letteratura e alle loro interconnessioni.


Motocontrario ensemble è un collettivo di compositori e interpreti che concentra il proprio interesse artistico e di ricerca sulla musica del ‘900 e sulle musiche contemporanee. Realizza concerti in cui solleva interesse per queste letterature, portando, sul ‘900, uno sguardo critico, problematizzando le prospettive canoniche e ufficiali. Tiene in forte relazione e costante confronto le dimensioni artistiche e della ricerca. Accanto ai concerti, mira a realizzare laboratori, seminari aperti su tematiche importanti e stringenti nell’odierna complessità culturale. È interessato alle prospettive che emergono nel rapporto tra musica, arte, scienza, tecnologia, società e politica. Attualmente sono partecipi del progetto, come musicisti, il compositore, pianista e direttore d’orchestra Cosimo Colazzo, la pianista Maria Rosa Corbolini, il compositore, violinista e violista Andrea Mattevi, la compositrice, contrabbassista e musicologa Valentina Massetti, il compositore e pianista Marco Longo, il compositore e interprete di musica elettronica Raul Masu, il sassofonista Emanuele Dalmaso, il trombista Riccardo Terrin. È un ensemble a geometrie variabili e aperto a contributi plurali. Motocontrario Ensemble cura e realizza artisticamente il festival “Contrasti”, che organizza in collaborazione con il Castello del Buonconsiglio di Trento. Il festival consiste di incontri culturali e di concerti, dedicati alle musiche nuove e del ‘900, e si svolge presso il Castello del Buonconsiglio a Trento, nella cinquecentesca Sala Grande; per il 2014 dal 24 aprile al 19 giugno. L’ensemble è tra i vincitori del Concorso “Open – Creazione Contemporanea 2014”, organizzato dal Festival “Pergine spettacolo aperto”, con “Identità mobili”, un progetto di composizione collettiva, installazione sonora interattiva e flash-mob, sul tema delle identità contemporanee, che sarà realizzato, nell’ambito del festival “Pergine Spettacolo Aperto”, edizione 2014, in luglio.


Cosimo Colazzo è docente di Composizione al Conservatorio di musica di Trento, del quale è stato direttore dal 2005 al 2011. Insegna anche alla Italian School del Middlebury College, negli Stati Uniti. È membro dell’équipe di ricerca del CESEM, Centro de Estudos de Sociologia e Estética Musical della Universidade Nova di Lisbona. Le sue composizioni sono pubblicate da Rai Trade, premiate in vari concorsi nazionali e internazionali, ed eseguite in concerti e festival, in Europa, Stati Uniti, Giappone, Centro e Sud America. Suoi saggi sono pubblicati in edizioni italiane (Università di Trento, Conservatorio di Trento, Provincia di Trento, Franco Angeli, Antenore, ecc.) e straniere (Cambridge Scholars Publishing, CESEM Universidade Nova Lisboa, Presse Universitaires de Nancy).


Maria Rosa Corbolini è docente di Pianoforte al Conservatorio di Trento. È stata premiata in Concorsi pianistici e di musica da camera, nazionali e internazionali. Svolge attività nel campo della musica da camera, in varie formazioni, anche su repertori poco frequentati, tenendo concerti per importanti società e festival musicali italiani ed esteri.


Emanuele Dalmaso si è diplomato in Sassofono, con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore, nel 2013, al Conservatorio di musica di Trento, sotto la guida di Armando Ghidoni. Ha studiato con il sassofonista Pepito Ros e seguito diversi corsi di perfezionamento con David Brutti. Insegna presso la Scuola Musicale “Il Diapason” di Trento. E’ docente di Sassofono nell’ambito dei corsi estivi di perfezionamento organizzati dall’Accademia Internazionale di Lasino.


Marco Longo è un pianista e compositore trentino. La sua attività di pianista lo ha portato ad esibirsi in diversi festival e stagioni concertistiche; sue composizioni sono state eseguite in Italia e all'estero da affermati interpreti ed ensemble. Ha seguito masterclass e corsi di perfezionamento con prestigiosi maestri, sia in campo pianistico e cameristico, sia nell'àmbito della composizione; in entrambi è stato premiato in concorsi nazionali ed internazionali.


Valentina Massetti è diplomata in Composizione, in Didattica della Musica, in Contrabbasso. Inoltre possiede una laurea magistrale in Musicologia. Le sue composizioni sono state eseguite presso vari Festival come Camino Contro Corrente di Camino al Tagliamento, Eterotopie di Mantova, Mondi Sonori di Trento, Anterem di Verona. Ha recentemente vinto il concorso di composizione Risuonanze 2014 con un brano per pianoforte solo. Tiene relazioni nell’ambito di importanti convegni internazionali. Svolge attività di educazione al suono e alla musica per bambini di fascia d’età 0-5 anni presso la Scuola musicale "I Minipolifonici" di Trento.


Raul Masu studia Composizione, al Conservatorio di musica di Trento, sotto la guida di Cosimo Colazzo. Nello stesso Conservatorio studia Musica elettronica con Mauro Graziani. Collabora come musicista ricercatore con l'Experiential Music Lab dell'Università di Trento.


Andrea Mattevi, nato a Trento nel 1986, è diplomato in violino, viola e composizione al Conservatorio di Trento. Attivo professionalmente come strumentista, collabora con importanti gruppi orchestrali e fondazioni come l’Orchestra Nazionale della Rai di Torino, l’Orchestra Haydn di Bolzano, il Teatro Petruzzelli di Bari e altri. È stato finalista o vincitore di premi internazionali di Composizione, come il Concorso di Composizione Città di Udine, il Concorso Donatoni di Milano. Sue opere sono stati eseguite da Alter Ego ensemble, Dedalo ensemble, Maria Grazia Bellocchio e altri interpreti, nonché pubblicati da varie case editrici (UT Orpheus, TEM).


Riccardo Terrin si diploma in tromba al Conservatorio di Castelfranco Veneto. Successivamente si specializza col M° G. Parodi conseguendo il Diploma accademico di II livello a pieni voti. Negli anni ha frequentato numerose Masterclass tenute da insegnanti di rilievo mondiale. Svolge attività concertistica in formazioni orchestrali e all’interno di vari ensemble. E‘ docente presso diverse scuole musicali. E‘ laureando, presso il Conservatorio di Brescia, nell’ambito del diploma accademico di secondo livello ad indirizzo didattico, classe di abilitazione Strumento musicale.

© 2017 by Centro Studi Assenza. Up to date 05/10/2017