© 2017 by Centro Studi Assenza. Up to date 05/10/2017

Un’opera site-specific composta da 10 plotter paintings disseminati nel giardino a formare un asistema in-assenza (Asystemic Composition) che portano alla superficie le intersezioni varianti della luce del sole con l’acqua profonda del pozzo qui esistente.

Dalla dolce inafferrabile Melanconia del Dürer con i suoi simboli ambivalenti; da Homo poeticus, la a-scultura sottile e slanciata che osserva dall’alto in modo distaccato - e anch’esso cangiante alla luce del giorno - il mondo al di là dei confini di questo luogo. Il tutto attraversato dal gesto-che-manca e che segna l’emergere d’altro pensiero.