LA STORIA DELL'ASSOCIAZIONE E DEI SUOI ANTECEDENTI

1973

Viene fondato, a Milano, il "Centro Studi e Ricerche in Psicologia Clinica - Psicoterapia di Attivazione" da un gruppo di ricercatori dell''Istituto di Psicologia dell' Università di Milano, tra cui Paolo Ferrari, attuale direttore e presidente dell'associazione "Centro Studi Assenza". Parallelamente al corso di Psicologia del Prof Cesabianchi si tiene il ciclo di Seminari dal titolo "Il sistema Uomo" condotto da P.Ferrari, F.Massimini, A. Senini.

 
1974

I Seminari, iniziati in Università, proseguono come "Gruppo del Martedì", presso il Centro Studi e Ricerche in Psicologia Clinica, condotti fino al 1985 da P.Ferrari. Si costituisce il primo nucleo di quella che sarà l'équipe del Centro Studi Assenza.

 
1978 Viene pubblicato da Edizioni Apollinaire il Libro Blu - Paolo e il suo compagno senza morte - testo letterario di sperimentazione scritto da Paolo Ferrari e punto di riferimento della ricerca in quegli anni.

1980 Acquisizione e progetto di ristrutturazione dell'attuale sede del Centro Studi Assenza, in Via Stromboli 18 a Milano; i ricercatori vi si trasferiranno due anni dopo.  
1985 I Gruppi del Martedì proseguono sul tema del metodo, con la coordinazione di S.Verri.

 
1991 Inizia il corso biennale di Le Lezioni dell'Assenza tenuto da P.Ferrari che indagherà da diverse angolazioni l'omonimo dominio. Proseguirà annualmente sotto forma di seminari mensili, con l'intervento di altri membri dell'equipe multidisciplinare del Centro Studi Assenza.

In collaborazione con l'associazione Musica d'Insieme presentazione del libro Filosofia della Musica di Giovanni Piana. Dibattito con il compositore F. Donatoni, l'architetto C. Pellegrini e P.Ferrari e gli studenti del Conservatorio.

1993-4

Pubblicazione del primo disco della musica dell'Assenza

Inizia il rapporto tra il CSA e Campanotto Editore - Udine. Sulla rivista Zeta News escono i primi tre Saggi sull'Assenza che presentano per la prima volta ad un pubblico più vasto di lettori i principi del nuovo campo di ricerca.

Si avvia la collaborazione con il panista Carlo Balzaretti

 
1994 Si costituisce a Milano l'Associazione no profit Centro Studi Assenza con lo scopo di promuovere e sostenere la ricerca circa il campo in-assenza e le attività che ne derivano.

 
 

Campanotto Editore pubblica il poema epico di Paolo Ferrari  Europa o l'Assenza che è presentato in dicembre al Caffè Storico "Nicolò Tommaseo" di Trieste. Per la stessa casa editrice è publicato Le Lezioni dell'Assenza. Le vie (assenti) del nuovo pensare, testo che raccoglie il primo biennio delle lezioni dell'Assenza.

1995 Riconoscimento dell'Associazione da parte della Regione Lombardia.

 
1996 Viene pubblicato su Zeta News l'insertodal titolo La post-evoluzione: Homo Abstractus. I Raddoppi dell'Assenza: le (anti)antiforme assenti (le (anti)forme dell' (anti)nulla) che costituisce la prima espressione teorica dell'Arte in-Assenza.

 
1997 Con il IV Saggio sull'Assenza: alle soglie del 2000, il progetto radicale scienza (dell'evoluzione), musica e fattore assenza (Zeta news) viene portato a compimento lo sforzo esplicativo del sistema complesso musica dell'Assenza e delle sue premesse teoriche.

 
1998 Pubblicazione di Astratta Commedia - La morte misteriosa, la strana vita di A, (A-)Persona Assente; prima opera del Teatro in-Assenza, la quale nello stesso anno vincerà il primo premio internazionale Navarro per il teatro.
Viene realizzata da P. Ferrari e dalla sua equipe la complessa operazione artistico-scientifica denominata L'installazione-Raddoppio (dematerializzante) in-Assenza. Valenza, 1998-2003.
1999 Progettazione della trasformazione estetico-culturale del ristorante il Luogo di Aimo e Nadia a  Milano.
2000 Le collaborazioni di P. Ferrari con artisti appartenenti a varie discipline portano alla realizzazione di numerosi progetti artistico-scientifici tra cui quelli con la fotografa e pianista Lisetta Carmi, il compositore Vittorio Zago, il coreografo Enzo Correale e il costumista Ugo Brancato.

 
2001

L'Associazione è produttrice e organizzatrice dello spettacolol teatrale Astratta Commedia diretta da Corrado Accordino, in scena nel mese di dicembre al teatro OutOff di Milano.

Progettazione del livello artistico-architettonico del nuovo ristorante Altro Luogo.

2002-3

L'Associazione cura la messa in scena itinerante di Nel Cuore di Astratta Commedia, riduzione teatrale da Astratta Commedia.

Al CSA vengono presentate in una serata pubblica varie composizioni pianistiche di P. Ferrari, eseguite oltre che dall'autore stesso, da Carlo Balzaretti, pianista e primo esecutore della Musica dell'Assenza e Ugo Brancato, batterista.

 

 
2003 L'Associazione Centro Studi Assenza diviene socio della Casa Editrice O Barra O, di cui una collana è destinata alla pubblicazione di testi relativi a nuovi e radicali gesti del pensare in Occidente. Nello stesso anno viene pubblicata L'Asistema in-Assenza e la Cura di Susanna Verri, prima teorizzazione dell'attività di cura in-Assenza e Lo sguardo oscillante, Oltre l'occhio fotografico di Luciano Eletti.